Una valle un mondo intero

Ubaye

Con 80 km di sviluppo e una superficie totale di circa 94 000 ettari che va dai 700 m di Lauzet ai 3412 m sul livello del mare dell'Aiguille de Chambeyron, l'Ubaye è un mondo intero da esplorare. Si può vagabondare sulle sponde di grandi laghi artificiali e di piccoli specchi d'acqua alpini, pescare o nuotare nelle sue acque tranquille, oppure fare rafting sulle acque impetuose. Si possono scoprire uno dopo l'altro i 14 paesi dell'Ubaye, salire pedalando i suoi sette colli, sciare sulle piste innevate delle sue tre stazioni sciistiche... oppure visitare i forti di Roche la Croix e di Tournoux, "la Versailles militare del XIX secolo" o ancora le case messicane di Barcellonette, costruite dagli ubayens emigrati.

Con un mondo a disposizione, ciascuno può trovare la sua dimensione, fatta di sport, relax, cultura.

Indirizzi utili »
Strutture convenzionate »


Jausiers

» Quota: m. / Abitanti:

Da vedere

la chiesa barocca di Saint-Nicolas de Myre (classificata monumento storico), le ville "messicane" (in particolare, il castello dei Magnans, monumento storico iscritto), le antiche case con i portici in centro paese. Un museo (memorie della terra) dedicato alla geologia e all'archeologia, aperto durante le vacanze scolastiche, e il Mulino d'Abriès, mosso dalla forza idraulica, in cui è possibile effettuare la visita guidata. Oltre all'irrinunciabile visita alla Maison de Produits de Pays (la casa dei prodotti tipici locali), Jausiers è conosciuta anche per la strada della Bonette Restefond, la più alta d'Europa (passasggio a 2802 m).

Sport

Stupende escursioni, in particolare nel parco nazionale del Mercantour, ma anche nella valle delle Sagnes e l'ascensione al colle della Bonette, uno dei più alti d'Europa (2802 m), che offre una vista eccezionale sulle Alpi del Sud.

Per informazioni

contatti: Office de tourisme +33 (0)4 92 81 21 45 - fax +33 (0)4 92 81 59 35
email: info@jausiers.com
sito internet: www.jausiers.com


Larche

» Quota: 1697m. / Abitanti: 74

Da vedere

il vallone e il Lago del Lauzanier (sito iscritto nel cuore di Parco nazionale), il colle della Maddalena al confine con l'Italia, la cappella di Maison-Méane e la chiesa di Notre-Dame du Mont Carmel (entrambe di architettura contemporanea), il Forte di Viraysse a 2700m d'altitudine. Un itinerario storico (sentiero Costa de Beauregard), che parte dal paese, permette di scoprire la storia delle battaglie del giugno 1940, mentre, d'inverno, è possibile praticare lo sci di fondo in un'area sci nordico.

Sport

sono possibili belle escursioni verso il vallone del Lauzanier, il lago di Roburent (annidato sul versante italiano) o la fortezza di Viraysse, la più alta delle Alpi (2772 m). D'inverno si praticano lo sci nordico e lo sci alpinismo.

Per informazioni

contatti: Comune +33 (0)4 92 31 57 29 Syndicat d’intiatives de Larche +33 (0)4 92 84 33 58
email: larche@haute-ubaye.com
sito internet: www.haute-ubaye.com


Meyronnes

» Quota: m. / Abitanti:

Da vedere

le opere fortificate della linea Maginot alpina, con visite guidate estive al forte di Roche la Croix e un museo di sito a St-Ours basso ("un sottomarino nella montagna"). Oltre il sentiero di scoperta della Rochaille, sul tema del bosco, la storia della borgata di Saint-Ours è notevole per il santuario e il pellegrinaggio di fecondità, ma anche per la deportazione degli abitanti durante la seconda guerra mondiale. Con le sue cime, che superano i 3000 m, Meyronnes è un paradiso per gli escursionisti in qualsiasi stagione.

Sport

in estate pratica della mountain bike e numerose escursioni a piedi, grazie a un ambizioso programma di creazione e sistemazione della segnaletica dei sentieri
in inverno passeggiate sugli sci o con le racchette in compagnia di tiri di cani da slitta, con la possibilità di osservare ovunque una fauna abbondante.

Per informazioni

contatti: Comune +33 (0)4 92 84 30 49 - fax +33 (0)4 92 84 34 86
email: mairie-meyronnes@orange.fr
sito internet: www.haute-ubaye.com


Uvernet-Fours

» Quota: 1180m. / Abitanti: 624

Da vedere

Il vallone del Bachelard, porta del Parco nazionale e ricco di borgate ben conservate, è attraversato dalla Route des Grandes Alpes, che porta al colle della Cayolle (2327 m). Questa strada, così come la salita verso il colle di Allos (2240 m), è caratterizzata da notevoli ponti dalle arcate audaci, che creano tanti belvederi su paesaggi scoscesi. Da scoprire anche: la statua del "Lupo" di Corson, all'ingresso della stazione sciistica di Pra-Loup (1800 m), e due notevoli chiese della fine del XVII secolo: Saint-Laurent a Fours e Notre-Dame-des-Lumières a Uvernet.

Sport

Escursioni sul monte Pelat e sul Cimet, due "3.000 m"; è anche possibile la salita in bicicletta ai colli della Cayolle e d'Allos.

Per informazioni

contatti: Comune +33 (0)4.92.80.80.00 Office de tourisme: +33 (0)4 92 84 10 04
email: info@praloup.com
sito internet: www.praloup.com


Parco naturale Alpi Marittime - Piazza Regina Elena, 30 - 12010 Valdieri (CN) Italia. P.IVA: 01797320049 C.F.: 96009220045 | Privacy | Cookie