Il fascino del contrasto

Tinée

La Tinée dà in numeri: 70, 3031, 180. Dalla cima della Bonette fino alla confluenza con il Var, il torrente della Tinée è lungo 70 chilometri, ma tra il suo punto pià alto e il suo punto più basso ci sono quasi 3000 metri di differenza! Per questo la Tinée è una valle di forti contrasti e di rapidi avvicendamenti di paesaggi, ora mediterranei ora alpini. Un crocevia di climi e di culture, incastonata tra la Provenza e il Piemonte, la Tinée è stata nei secoli una terra di incontri e di scambi, nonostante la difficoltà delle comunicazioni attraverso i suoi valichi, innevati per sei mesi all'anno.

Terra di alpigiani, i suoi villaggi medievali e i suoi pascoli in quota raccontano la storia antica del rapporto tra gli uomini e le montagne. Risalire la Tinée è passare in poco spazio dal Mediterraneo alle Alpi, dagli uliveti della bassa valle alle piste da sci di Isola, da un tipo di roccia all'altro, da un modo di costruire le case e gli abitati a uno completamente diverso.

Indirizzi utili »


Isola

» Quota: m. / Abitanti:

Da vedere

il patrimonio architettonico e religioso, in particolare il campanile romanico del XII secolo, a tre piani, il mulino per i cereali e il forno per il pane, testimoni della vita di un tempo, e il castagneto ancestrale ancora preservato; il sentiero cascata di Louch, che offre panorami inimitabili sul paese di Isola, le cime circostanti e la cascata di Louch.

Sport

Oltre alla festa patronale, attirano il pubblico la Foulée d'Isola (corsa a piedi tra Isola e la stazione sciistica), la corsa a piedi del Louch, oltre alla gara di longboard a Isola 2000. Le escursioni possibili sono molte: cascate del Louch e delle Fotnaines, Parco nazionale del Mercantour. Il santuario italiano di Sant'Anna di Vinadio, il più alto d'Europa, è così vicino da meritare una visita.

Per informazioni

contatti: Comune +33 (0)4 93 23 23 23 - fax +33 (0)4 93 02 18 06
email: mairie1.isola@orange.fr
sito internet: www.mairieisola.com


Rimplas

» Quota: 1020m. / Abitanti: 113

Da vedere

Il Forte della Frassinéa, che costituì un punto d'appoggio fondamentale della linea Maginot delle Alpi del Sud e domina le valli di Valdeblore e della Tinée, le stradine lastricate e gli "andrônes" - strade a scalinata che possono essere coperte da case -, la chiesa di Saint-Honorat, che possiede un retablo della scuola di Brea e la campana più antica delle Alpi Marittime, visto che l'attuale paese di Rimplas è uno dei più antichi della valle.

Sport

La segnaletica vi conduce lungo bei circuiti da percorrere a piedi, in particolare sul sentiero GR5, che porta nel cuore del Parco nazionale del Mercantour; d'inverno, la vicina stazione di La Colmiane permette di praticare lo sci.

Per informazioni

contatti: Comune +33 (0)4 93 02 80 93 - fax +33 (0)4 93 02 89 19
email: mairie@ville-rimplas.fr
sito internet: www.ville-rimplas.fr


Roubion

» Quota: 1300m. / Abitanti: 114

Da vedere

le case antiche, dall'architettura tipicamente montana, la fontana del Mouton, del XVIII secolo, i resti delle mura fortificate, delle porte (XII e XIV secolo) e del castello feudale, classificati, e la cappella di Saint-Sébastien, dell'inizio del XV secolo, che ospita dipinti murali risalenti al 1413 rappresentanti, in maniera ingenua, la vita di un santo.

Sport

numerose escursioni portano verso l'altopiano di Longon, il monte Mounier e gli alpeggi del colle della Couillole, riservando spesso l'occasione di osservare il gipeto barbuto in volo. D'inverno, la stazione di Buisses offre lo sci alpino e nordico in un ambiente familiare, mentre le attività estive, in questo comune, sono diverse: un centro mountain-bike, una via ferrata, l'arrampicata, il canyoning e dei sentieri patrimonio.

Per informazioni

contatti: Bureau du Tourisme +33 (0)4 93 02 10 30 / 09 39 & 06 08 99 12 43 - fax +33 (0)4 93 02 01 66
email: tourisme@roubion.com
sito internet: www.roubion.com


Roure

» Quota: 1100m. / Abitanti: 210

Da vedere

la cappella di Saint-Sébastien-et-Saint-Bernard, decorata dagli affreschi naif di Andrea de Cella (1510), classificati, la chiesa di Saint-Laurent, di stile romanico-gotico, in cui è conservato un retablo del 1560 attribuito a Franceso Brea, il museo del Legno e l'arboreto Marcel Kroenlein, che si estende su sei ettari posti tra i 1280 e i 1600 m d'altitudine, collezione di conifere, di barbe di Giove, di ginepri e di rosai, l'alpeggio di Longon, dove quattrocento mamme pecore e i loro agnelli trascorrono l'estate e dove le mucche Tarine permettono nuovamente di produrre la toma di Roure.

Sport

Per gli escursionisti, durante l'estate un rifugio offre vitto e alloggio sull'altipiano di Longon.

Per informazioni

contatti: Comune+33 (0)4 93 02 00 70 - fax +33 (0)4 93 02 00 72
email: mairie.roure@wanadoo.fr
sito internet: www.roure.fr


Saint-Dalmas-le-Selvage

» Quota: m. / Abitanti:

Da vedere

le alte casi coi tetti di assicelle, tipicamente alpine, la borgata di Bousieyas, la più alta delle Alpi Marittime (1883 m), la chiesa di Saint-Dalmas del XII secolo, classificata, con il campanile romanico lombardo, la cappella di Sainte-Marguerite, anch'essa classificata, e le numerose meridiane sulle facciate delle case.

Sport

Con il sentiero GR 5 e siti come il circo di Gialorgues, l'altopiano del Sestrière o il vallone glaciale del Salse Moreno, l'escursionismo la fa da padrone. In inverno, gli appassionati apprezzano l'escursionismo nordico e l'arrampicata su cascate di ghiaccio.

Per informazioni

contatti: Office de tourisme +33 (0)4 93 02 46 40 - fax +33 (0)4 93 02 46 40
email: saint-dalmas@stationsdumercantour.com
sito internet: www.saintdalmasleselvage.com


Saint-Etienne-de-Tinée

» Quota: m. / Abitanti:

Da vedere

l'importante patrimonio religioso, in particolare la chiesa di Saint-Etienne (XVI secolo), classificata tra i monumenti storici, un mix di stili architettonici diversi; la cappella di Saint-Sébastien, con gli affreschi di Giovanni Canavesio e Giovanni Baleison, della fine del XV secolo, e il convento dei Trinitari, entrambi classificati.

Sport

Oltre alla visita dei due circuiti d'interpretazione del Parco nazionale del Mercantour, itinerari pedonali portano verso i "3.000" e i laghi di Rabuons e di Vens, sullo spartiacque di confine. In estate come in inverno, la stazione sciistica di Auron propone eccellenti attrezzature. Da notare anche le corse pedestri della Bonette e delle cime, che, durante l'estate, attirano numerosi partecipanti.

Per informazioni

contatti: Office de tourisme +33 (0)4 93 02 41 96 - fax +33 (0)4 93 02 48 50
email: contact@auron.com
sito internet: www.saintetiennedetinee.fr


Saint-Sauveur-sur-Tinée

» Quota: 500m. / Abitanti: 346

Da vedere

le strade sinuose alle cui svolte si trovano alte case antiche, alcune delle quali hanno ancora il tetto in lastre d'ardesia, i begli architravi di porta che decorano le facciate, la chiesa barocca del XV secolo il cui campanile è caratterizzato da 4 teste di lupo, di epoca romanica, classificato, il forno per il pane e il mulino, testimonianze della vita quotidiana di un tempo.

Sport

Belle escursioni verso il monte Saint-Sauveur (2 711 m), verso la frazione di Mollières o, scendendo lungo la Tinée, verso la borgata di Abeliera. Un posto tappa situato in paese permette agli escursionisti di fermarsi sui sentieri GR 5 e GR 52a che, proveniente dall'altipiano di Longon, si arrampica verso Rimplas.

Per informazioni

contatti: Comune +33 (0)4 93 02 00 22 - fax +33 (0)4 93 02 05 20
email: mairie.st-sauveur-sur-tinee@wanadoo.fr
sito internet: www.saintsauveursurtinee.fr


Valdeblore

» Quota: 1290m. / Abitanti: 802

Da vedere

gli edifici religiosi, in particolare la chiesa di Sainte-Croix, classificata, di stile romanico longobardo, eretta dai monaci benedettini all'inizio del Medio Evo, la cappella dei Pénitents Blancs e la chiesa di Saint-Jacques-le-Mineur, classificata, di stile romanico; i sentieri circostanti per scoprire la storia e il patrimonio di Valdeblore

Sport

in inverno lo sci fa la parte del leone, in particolare a La Colmiane
in estate le passeggiate sono particolarmente piacevoli, dal massiccio dei Millefonts alla profonda foresta del Cayre Gros, che può essere sorvolata in parapendio.

Per informazioni

contatti: Office de tourisme +33 (0)4 93 23 25 90 - fax +33 (0)4 93 23 25 91
email: otcolmiane@wanadoo.fr
sito internet: www.ville-valdeblore.fr


Parco naturale Alpi Marittime - Piazza Regina Elena, 30 - 12010 Valdieri (CN) Italia. P.IVA: 01797320049 C.F.: 96009220045 | Privacy | Cookie