Parc national du Mercantour

Con le sue cime al di sopra dei 3000 m d'altitudine, i suoi numerosi laghi glaciali e le sue valli dotate di forte carattere, il Parc national du Mercantour rappresenta, ad un'ora dal mare, un'area unica e salvaguardata.

Alla frontiera con il Piemonte italiano, il massiccio del Mercantour è l'ultimo promontorio dell'arco alpino meridionale, prima che questa catena si tuffi bruscamente nel mar Mediterraneo: la cima del Gelas, che, con i suoi 3.143 m d'altitudine, è la più alta del Mercantour, si trova a soli 50 km in linea d'aria dal mare!

Una situazione particolare, tra il mare e la montagna, che conferisce a questo parco un carattere unico e originale. Qui scoprirete paesaggi, piante e animali impossibili da trovare altrove!

Il carattere eccezionale di questo sito, d'altronde, ha fatto sì che nel 1979 fosse classificato come Parco Nazionale, denominazione riconosciuta in tutto il mondo come garanzia del massimo livello di qualità e protezione degli spazi naturali notevoli.

Il Mercantour, quindi, con la Vanoise, Port-Cros, i Pirenei, le Cevenne, gli Écrins, la Guadalupa, il Parco amazzonico e l'Isola della Riunione, è uno dei nove parchi nazionali francesi che, riuniti, coprono lo 0,8% del territorio francese.

Un Parco, sei valli

Con i suoi 150 km di lunghezza, il territorio si estende su sei valli delle Alpi del Sud e copre due dipartimenti: le Alpi-Marittime per circa i due terzi della superficie e le Alpi-di-Alta-Provenza. Il massiccio cristallino del Mercantour, di valle in valle, offre i profumi del Mediterraneo, della Provenza, delle Alpi e dell'Italia. Verdon, Var-Cians, Ubaye, Tinée, Vésubie e Roya-Bevera: ogni valle esprime un carattere ben preciso!

Una natura rigogliosa

Grandi e piccoli mammiferi, uccelli, rettili e insetti, la fauna del Mercantour è molto varia. Essa è composta di centinaia di specie di cui alcune ereditate dalle ultime glaciazioni. Una diversità che i visitatori più attenti potranno osservare. Il Mercantour ha anche una ricchezza vegetale fuori dal comune: più du 2000 specie di piante (la metà di quelle conosciute in Francia), di cui 220 considerate come molto rare, 40 che non si trovano in nessun altro posto nel mondo.

Un patrimonio notevole

Edifici religiosi, vestigia militari, nomi di luoghi, parlate locali, tradizioni culinarie, qui tutto ci parla di una lunga storia comune con l'Italia. Terrazze di cultura, tradizioni di pastoralismo, villaggi incastonati, ci ricordano che siamo in montagna e che l'uomo ha dovuto adattarsi.

Un bene comune da conservare

Un Parco nazionale è un bene comune poiché contribuisce alla conoscenza ed alla protezione della biodiversità. Ha anche come missioni di sensibilizzare alla necessità del rispetto dell'ambiente e di condividere l'eccezione del suo patrimonio naturale e culturale. Tutto cio' ci invita a preferire una scoperta impregnata di rispetto.

Come tutti i parchi nazionali francesi, il parco del Mercantour è formato da un "zona cuore" e da una "area di adesione". Il cuore copre una superficie di 68.500 ettari. Qui, il ruolo del parco è essenzialmente orientato alla conoscenza e alla protezione della natura. Delle frazioni presenti su questa estensione, infatti, soltanto alcune sono abitate stagionalmente. Dotato di un patrimonio eccezionale, questo spazio di conservazione è sottoposto a una legislazione che tutti dobbiamo rispettare per partecipare alla sua conservazione. L'area di adesione, che si estende su più di 900 km2, comprende tutto il territorio dei 21 comuni del Parco (esterni al cuore). Qui, il parco favorisce lo sviluppo economico, sempre nel rispetto dell'armonia tra l'impatto delle attività umane e la protezione dell'ambiente.

Per maggiori informazioni: www.mercantour.eu


Parco naturale Alpi Marittime - Piazza Regina Elena, 30 - 12010 Valdieri (CN) Italia. P.IVA: 01797320049 C.F.: 96009220045 | Privacy | Cookie