Progetti transfrontalieri

A partire dal gemellaggio siglato nel 1987, i due Parchi delle Alpi Marittime e del Mercantour non hanno mai smesso di lavorare insieme. Negli ultimi 25 anni, la collaborazione è diventata più ampia e si è dato inizio alla sperimentazione di forme integrate di gestione, in vista della creazione di un'area protetta senza frontiere. L’ambizioso traguardo di diventare il primo parco europeo è diventato molto più vicino grazie ai progetti Interreg del Programma Alcotra.

Il programma Interreg viene lanciato dall’Unione Europea nel 1990 per favorire al coesione e lo sviluppo integrato delle zone transfrontaliere. Nulla di più adatto agli obiettivi e alle necessità di Alpi Marittime e Mercantour che, cogliendo le opportunità offerte da Interreg I (1991-1993), presentano alcuni progetti comuni di grande rilievo. Partono le operazioni di reintroduzione del gipeto e l’individuazione di una rete di sentieri transfrontalieri che porterà alla realizzazione della guida Montagne senza frontiere.

Con Interreg II (1994-1999), i progetti dei due Parchi diventano più complessi. Infatti, mentre proseguono le iniziative già avviate, viene affrontato il tema del ritorno spontaneo del lupo nelle Alpi del Sud: parte un progetto di ricerca scientifica, si dà inizio a una campagna di comunicazione dedicata e vengono gettate le basi per la costruzione dei centri faunistici “Alpha” a Saint Martin Vésubie e “Uomini e lupi” a Entracque. Si lavora anche negli ambiti della gestione faunistica e della ricerca botanica. Viene pubblicato l’inventario degli endemismi e delle specie rare e si sperimenta l’impiego delle piante spontanee a scopo ornamentale.

Interreg III (2000-2006) vede la stesura dell’Action plan per la protezione e lo sviluppo sostenibile, che definisce le linee strategiche da realizzare per la costituzione di un parco europeo. Con questo progetto si lavora decisamente al miglioramento della rete sentieristica transfrontaliera, alla costruzione di un’immagine comune dei Parchi e alla promozione integrata del settore turistico attraverso l’idea del Grand Tour Alpi Marittime Mercantour. Il Grand Tour è un grande anello stradale che contorna i due Parchi e costituisce un preciso riferimento per la creazione di prodotti turistici comuni.

Pensato e finanziato all’interno del programma Alcotra 2007-2013, il Piano Integrato Transfrontaliero “Spazio transfrontaliero Marittime Mercantour: la diversità naturale e culturale al centro dello sviluppo sostenibile e integrato” è la sfida più ambiziosa raccolta negli ultimi anni dai due Parchi. Tra le molte azioni del PIT, fondamentale è quella che ha permesso la realizzazione di una struttura operativa comune, definita secondo la normativa comunitaria GECT (Gruppo Europeo di Cooperazione Territoriale). Con la creazione di questo organo congiunto di gestione, in grado di assicurare ai due enti la possibilità di operare al meglio in un quadro extranazionale, verrà portato a compimento il percorso di cooperazione che contraddistingue la storia dei Parchi delle Alpi Marittime e del Mercantour.


Parco naturale Alpi Marittime - Piazza Regina Elena, 30 - 12010 Valdieri (CN) Italia. P.IVA: 01797320049 C.F.: 96009220045 | Privacy | Cookie